Normalità

    Condividi
    avatar
    Dark Sertum
    Amministratore

    Maschio Numero di messaggi : 1204
    Età : 26
    Occupazione : Studente
    Umore : Tranquillo
    Nick di KingsAge : Isper
    Data d'iscrizione : 09.10.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Normalità

    Messaggio Da Dark Sertum il Sab Set 06, 2008 11:30 am

    Certo è un concetto terribilmente relativo, ma che cosa rappresenta per voi?
    Pensate a questo: se nel mondo rimanessero soltanto due uomini, uno pazzo e l'altro sano, chi dei due sarebbe "normale"?
    In genere il normale è rappresentato da un esempio di maggioranza, e dettato da caratteristiche assai comuni o moralmente indiscutibili. E quindi cos'è realmente la normalità?


    _________________
    « Il diritto alla proprietà privata, acquisita o ricevuta in giusto modo, non elimina l'originaria donazione della terra all'insieme dell'umanità. La destinazione universale dei beni rimane primaria, anche se la promozione del bene comune esige il rispetto della proprietà privata, del diritto ad essa e del suo esercizio. »
    (Catechismo della Chiesa cattolica, III, sez. ii, cap. 2, art. 7, 2403[1])
    avatar
    Van freheit
    Stratega

    Maschio Numero di messaggi : 797
    Età : 22
    Localizzazione : potenza
    Occupazione : Studente
    Umore : felice
    Nick di KingsAge : Nickname in uso su KingsAge.
    Data d'iscrizione : 10.12.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti:

    Re: Normalità

    Messaggio Da Van freheit il Sab Set 06, 2008 1:27 pm

    Noi crediamo che la normalità siano le cose in genere comuni a tutte le persone. Ma non possiamo dire se la nostra idea di normalià si quella esatta.......
    avatar
    Ishramit
    Moderatore

    Maschio Numero di messaggi : 508
    Età : 24
    Localizzazione : Ancona
    Occupazione : Studente-Scout d'Europa
    Nick di KingsAge : Nickname in uso su KingsAge.
    Data d'iscrizione : 22.12.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Normalità

    Messaggio Da Ishramit il Dom Set 07, 2008 9:13 pm

    Dark Sertum ha scritto:Certo è un concetto terribilmente relativo, ma che cosa rappresenta per voi?
    Pensate a questo: se nel mondo rimanessero soltanto due uomini, uno pazzo e l'altro sano, chi dei due sarebbe "normale"?
    In genere il normale è rappresentato da un esempio di maggioranza, e dettato da caratteristiche assai comuni o moralmente indiscutibili. E quindi cos'è realmente la normalità?
    Se essere conformisti è normale mi rifiuto di esserlo...
    avatar
    BR1
    Scudiero

    Maschio Numero di messaggi : 273
    Età : 27
    Localizzazione : Sassari
    Occupazione : studente, rappresentante di istituto
    Umore : Aggressivo
    Nick di KingsAge : Nickname in uso su KingsAge.
    Data d'iscrizione : 24.01.08

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Normalità

    Messaggio Da BR1 il Mer Set 10, 2008 2:22 pm

    BR1

    Ormai siamo tutti pressochè uguali, conformati nei nostri gusti dal capitalismo e dalla propaganda imperialista.
    Quindi si dovrebbe aprire un altro discorso: ciò che è normale per noi potrebbe essere stato deciso da altri!
    Quindi si può arrivare al discorso seguente: nella nostra libera democrazia siamo veramente liberi? O sono altri a decidere per noi?


    _________________
    Fame e macerie sotto i mortai
    Come l'acciaio resiste la citta'
    Sulla sua strada gelata la croce uncinata lo sa
    D'ora in poi trovera' Stalingrado in ogni citta'.
    avatar
    Red Apple
    Moderatore

    Maschio Numero di messaggi : 552
    Età : 24
    Nick di KingsAge : Nickname in uso su KingsAge.
    Data d'iscrizione : 31.12.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Normalità

    Messaggio Da Red Apple il Mer Set 10, 2008 4:46 pm

    Beh, se posso dire la mia il concetto di normalità oltre ad essere del tutto relativo, credo ormai sia di uso estremamente comune nell'esprimere ciò che è normale alla maggioranza della gente.
    Da parte mia posso solo dire che mi sembra alquanto egoistico dire che se la maggior parte delle persone trova normale, o anormale, una determinata cosa quello lo debba essere.
    Per come la penso io, comunque trovo che il normale sia una cosa del tutto relativa perciò è insensato pensare che qualcuno o qualcosa non sia normale.


    _________________
    Hurry I'm fallin', I'm fallin'
    avatar
    Ishramit
    Moderatore

    Maschio Numero di messaggi : 508
    Età : 24
    Localizzazione : Ancona
    Occupazione : Studente-Scout d'Europa
    Nick di KingsAge : Nickname in uso su KingsAge.
    Data d'iscrizione : 22.12.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Normalità

    Messaggio Da Ishramit il Mer Set 10, 2008 10:13 pm

    BR1 ha scritto:BR1

    Ormai siamo tutti pressochè uguali, conformati nei nostri gusti dal capitalismo e dalla propaganda imperialista.
    Quindi si dovrebbe aprire un altro discorso: ciò che è normale per noi potrebbe essere stato deciso da altri!
    Quindi si può arrivare al discorso seguente: nella nostra libera democrazia siamo veramente liberi? O sono altri a decidere per noi?
    Io sono liberissimo...
    avatar
    Dark Sertum
    Amministratore

    Maschio Numero di messaggi : 1204
    Età : 26
    Occupazione : Studente
    Umore : Tranquillo
    Nick di KingsAge : Isper
    Data d'iscrizione : 09.10.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Normalità

    Messaggio Da Dark Sertum il Mer Set 10, 2008 10:47 pm

    BR1 ha scritto:BR1
    Ormai siamo tutti pressochè uguali, conformati nei nostri gusti dal capitalismo e dalla propaganda imperialista.
    Quindi si dovrebbe aprire un altro discorso: ciò che è normale per noi potrebbe essere stato deciso da altri!
    Quindi si può arrivare al discorso seguente: nella nostra libera democrazia siamo veramente liberi? O sono altri a decidere per noi?

    Non credo.

    Red Apple ha scritto:Beh, se posso dire la mia il concetto di normalità oltre ad essere del tutto relativo, credo ormai sia di uso estremamente comune nell'esprimere ciò che è normale alla maggioranza della gente.
    Da parte mia posso solo dire che mi sembra alquanto egoistico dire che se la maggior parte delle persone trova normale, o anormale, una determinata cosa quello lo debba essere.
    Per come la penso io, comunque trovo che il normale sia una cosa del tutto relativa perciò è insensato pensare che qualcuno o qualcosa non sia normale.

    Il normale può benissimo esser dettato dalla maggioranza, non per forza dalla ragione. E non solo perché la maggioranza è alla base della democrazia, ma anche perché indica fattori come morale, risultato evolutivo e concetto di libertà.


    _________________
    « Il diritto alla proprietà privata, acquisita o ricevuta in giusto modo, non elimina l'originaria donazione della terra all'insieme dell'umanità. La destinazione universale dei beni rimane primaria, anche se la promozione del bene comune esige il rispetto della proprietà privata, del diritto ad essa e del suo esercizio. »
    (Catechismo della Chiesa cattolica, III, sez. ii, cap. 2, art. 7, 2403[1])
    avatar
    BR1
    Scudiero

    Maschio Numero di messaggi : 273
    Età : 27
    Localizzazione : Sassari
    Occupazione : studente, rappresentante di istituto
    Umore : Aggressivo
    Nick di KingsAge : Nickname in uso su KingsAge.
    Data d'iscrizione : 24.01.08

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Normalità

    Messaggio Da BR1 il Gio Set 11, 2008 9:45 pm

    BR1
    Ti fanno credere di essere libero ma in realtà sei schiavo del sistema capitalista.


    _________________
    Fame e macerie sotto i mortai
    Come l'acciaio resiste la citta'
    Sulla sua strada gelata la croce uncinata lo sa
    D'ora in poi trovera' Stalingrado in ogni citta'.
    avatar
    Ishramit
    Moderatore

    Maschio Numero di messaggi : 508
    Età : 24
    Localizzazione : Ancona
    Occupazione : Studente-Scout d'Europa
    Nick di KingsAge : Nickname in uso su KingsAge.
    Data d'iscrizione : 22.12.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Normalità

    Messaggio Da Ishramit il Gio Set 11, 2008 10:38 pm

    BR1 ha scritto:BR1
    Ti fanno credere di essere libero ma in realtà sei schiavo del sistema capitalista.
    eheheh, ingenuo
    avatar
    Dark Sertum
    Amministratore

    Maschio Numero di messaggi : 1204
    Età : 26
    Occupazione : Studente
    Umore : Tranquillo
    Nick di KingsAge : Isper
    Data d'iscrizione : 09.10.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Normalità

    Messaggio Da Dark Sertum il Gio Set 11, 2008 10:48 pm

    BR1 ha scritto:BR1
    Ti fanno credere di essere libero ma in realtà sei schiavo del sistema capitalista.

    Sono schiavo di molte cose. Sono schaivo del mangiare, eppure mangiare fa bene; sono schiavo del respirare, eppure non ho ancora avuto problemi; sono schiavo della mia morale, eppure mi sta bene. E adesso sarei anche schiavo del capitalismo? Beh probabile, ma finché sono libero - all'interno del sistema capitalista - dove sta il problema?


    _________________
    « Il diritto alla proprietà privata, acquisita o ricevuta in giusto modo, non elimina l'originaria donazione della terra all'insieme dell'umanità. La destinazione universale dei beni rimane primaria, anche se la promozione del bene comune esige il rispetto della proprietà privata, del diritto ad essa e del suo esercizio. »
    (Catechismo della Chiesa cattolica, III, sez. ii, cap. 2, art. 7, 2403[1])
    avatar
    Ishramit
    Moderatore

    Maschio Numero di messaggi : 508
    Età : 24
    Localizzazione : Ancona
    Occupazione : Studente-Scout d'Europa
    Nick di KingsAge : Nickname in uso su KingsAge.
    Data d'iscrizione : 22.12.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Normalità

    Messaggio Da Ishramit il Gio Set 11, 2008 10:59 pm

    Dark Sertum ha scritto:
    BR1 ha scritto:BR1
    Ti fanno credere di essere libero ma in realtà sei schiavo del sistema capitalista.

    Sono schiavo di molte cose. Sono schaivo del mangiare, eppure mangiare fa bene; sono schiavo del respirare, eppure non ho ancora avuto problemi; sono schiavo della mia morale, eppure mi sta bene. E adesso sarei anche schiavo del capitalismo? Beh probabile, ma finché sono libero - all'interno del sistema capitalista - dove sta il problema?
    be', ogni sistema è fatto per essere superato, ogni cosa che mette in rischio la definizione di individuo è sbagliata.
    Io sono cittadino di questo paese ma non mi abbasserò mai ad "adorare" il libero mercato, poichè distrugge tutto ciò che è unico ed armonioso.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Normalità

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun Giu 18, 2018 2:27 pm